Studi di settore: illegittimi per il promotore finanziario monomandatario

Secondo l’ordinanza di Cassazione n. 21295 del 29 agosto 2018, a carico del promotore finanziario monomandatario non sono accertabili ricavi in nero per lo scostamento dagli studi di settore. Ciò in virtù della specifica disciplina contrattuale intercorrente con l’istituto di credito mandante e del vincolo di esclusività che lo caratterizza. Il tutto comprovato dalla produzione, da parte del contribuente, di traccia dei pagamenti e del contratto.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it