STUDI DI SETTORE: controlli ragionati e marginalità

In via di ultimazione una circolare dell’Agenzia delle Entrate su alcune problematiche degli studi di settore. La Direzione Centrale Accertamento dell’agenzia punta su un’azione intelligente di verifica per dare credibilità allo strumento. Gli interventi vertono su tre cardini principali: controllo dei dati dichiarati dai contribuenti, rideterminazione di ricavi e compensi ed applicazione degli accertamenti analitico-presuntivi da studi di settore, con l’attivazione del procedimento di adesione. Problematiche diverse si riscontrano, invece, dal fronte della marginalità: lo studio di settore è nato per soggetti che svolgono l’attività in condizioni di normalità economica; il contribuente marginale non trova l’esatto riscontro del software per individuare le situazioni che consentono di non applicare gli indicatori di normalità.


Partecipa alla discussione sul forum.

STUDI DI SETTORE: controlli ragionati e marginalità

In via di ultimazione una circolare dell’Agenzia delle Entrate su alcune problematiche degli studi di settore. La Direzione Centrale Accertamento dell’agenzia punta su un’azione intelligente di verifica per dare credibilità allo strumento. Gli interventi vertono su tre cardini principali: controllo dei dati dichiarati dai contribuenti, rideterminazione di ricavi e compensi ed applicazione degli accertamenti analitico-presuntivi da studi di settore, con l’attivazione del procedimento di adesione. Problematiche diverse si riscontrano, invece, dal fronte della marginalità: lo studio di settore è nato per soggetti che svolgono l’attività in condizioni di normalità economica; il contribuente marginale non trova l’esatto riscontro del software per individuare le situazioni che consentono di non applicare gli indicatori di normalità.


Partecipa alla discussione sul forum.