STOCK OPTION: la ritenuta scatta sulle assegnazioni dal 25 giugno 2008

La circolare 54/E del 10 settembre annota delle precisazioni in merito alle assegnazioni di azioni ai dipendenti. Sono escluse dalle STOCK OPTION le azioni per le quali il dipendente ha richiesto l’assegnazione entro il 24 giugno scorso. In base al DL 112/2008 l’assegnazione di azioni ai dipendenti a prezzo minore di quello di mercato fa scattare la tassazione piena. La differenza tra il prezzo pagato e il valore normale delle azione costituisce il benefit da includere nel calcolo del reddito di lavoro dipendente. Alla vendita il dipendente tasserà la plusvalenza ottenuta partendo dal valore già tassato dal datore. La data di assegnazione è quella di esercizio dell’opzione, anche se i titoli non sono consegnati.


Partecipa alla discussione sul forum.