Start Up con nota integrativa

Le start-up innovative che intendano avvalersi del requisito delle spese di ricerca dovranno continuare a redigere il bilancio d’esercizio con allegata la nota integrativa, nella quale sono descritte le spese in questione. Questa la conclusione a cui giunge il Parere del Mise dello scorso 17 novembre sulla questione se applicare o meno alle start-up la novità recata dal Decreto Bilanci (Dl 139/2015) che esonera le micro-imprese dalla redazione della nota integrativa.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it