STAFF-LEASING: aumentano le tipologie di lavori gestibili in “affitto”

Lo staff leasing, introdotto dal DL 276/2003, è un istituto che consente ad un’impresa di avvalersi, a tempo indeterminato, della prestazione lavorativa di personale assunto direttamente da un’agenzia in possesso di un’autorizzazione ministeriale. Alle attività individuate inizialmente dal decreto per le quali si può ricorrere allo staff-leasing: gestione di call-center; attività di marketing e indagini di mercato; gestione di biblioteche, musei e archivi; servizi di consulenza e assistenza informatica, la finanziaria 2010 ha aggiunto l’ipotesi dei servizi di cura e assistenza alla persona e di sostegno alla famiglia per tutti i settori produttivi, pubblici e privati. E’ altresì previsto che i contratti collettivi nazionali o territoriali, stipulati da associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentativi, prima, ed ora anche i contratti aziendali, possano individuare ulteriori ipotesi. In caso di assunzione di lavoratori iscritti nelle liste di mobilità, il contratto di somministrazione può essere stipulato a prescindere dalle causali espressamente individuate dal legislatore.


Partecipa alla discussione sul forum.