Split payment: l’abrogazione per i professionisti può interessare la liquidazione IVA di giugno

Le prestazioni professionali soggette a ritenuta tornano ad essere escluse dallo split payment. La novità trova applicazione con riferimento alle fatture emesse dopo l’entrata in vigore del decreto Dignità. Il decreto individua il momento dell’abrogazione dello split per le prestazioni professionali con riferimento alla data di emissione della fattura. Se le prestazioni professionali sono rese nel mese di giugno, ma la fattura è emessa dopo la pubblicazione del decreto, le operazioni risulteranno soggette ad IVA secondo i criteri ordinari.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it