Split payment esteso agli ordini professionali

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, con la nota n.59 del 15 novembre 2017, interviene sul tema split payment. La manovra correttiva 2017, DL n.50/2017 ha esteso a tutte le PPAA e gli ordini professionali, nella loro qualità di enti pubblici non economici, il meccanismo. A corredo è utile anche la circolare delle Entrate n.27/E/2017, che precisa che “gli Ordini professionali, ancorché non menzionati nel citato elenco ISTAT, rientrano tra i destinatari della scissione dei pagamenti, in quanto, come già precisato con nota n. 1858/DF del 27 ottobre 2014, sono riconducibili nell’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165 del 2001”. Lo split payment deve essere applicato sulle fatture la cui esigibilità si verifica a partire dal 25 luglio 2017, data successiva alla pubblicazione in GU del DM 13 lugli o2017, sebbene il DL n.50/2017 prevedesse la decorrenza dell’estensione del meccanismo a partire dall’1 luglio 2017.


Partecipa alla discussione sul forum.