Spesometro: tolleranza per gli errori in buona fede

di Angelo Facchini

Pubblicato il 26 settembre 2017



Spesometro declassato ad adempimento sperimentale con sanzioni applicate solo in caso di dolo da parte del professionista. È la soluzione a cui sta lavorando l'amministrazione finanziaria e che dovrà essere inserita in un prossimo provvedimento normativo, con ogni probabilità il collegato fiscale o la legge di Bilancio. Sfuma un rinvio dell'ultimo minuto. I conti dello spesometro sono infatti gettito per le casse dello stato non rinviabile e la scadenza resta al 28 settembre.