Spesometro: la presentazione oltre scadenza


Ieri sono scaduti i termini ordinari per la presentazione 2015 della comunicazione polivalente (spesometro). Qualora il contribuente non presentato la comunicazione originaria, è comunque possibile provvedervi tardivamente e versare le sanzioni con le riduzioni avvalendosi del ravvedimento operoso. L’art. 21 co. 1 del Dl n. 78/2010 prevede una sanzione amministrativa da 258 a 2.065 euro, ai sensi dell’art. 11 del Dl n. 471/97. Grazie al ravvedimento operoso è possibile sanare la violazione, entro un anno dalla scadenza, beneficiando di una riduzione della sanzione a un ottavo del minimo, 32 euro; il codice da indicare in F24 è “8911”. In caso di avvenuta contestazione della violazione e irrogazione della sanzione, è ammessa la definizione agevolata con riduzione della sanzione stessa a un terzo (art. 16 Dl n. 472/97).


Partecipa alla discussione sul forum.