Spesometro: gli acquisti con carta di credito


Il provvedimento del 29 dicembre 2011 detta le disposizioni relative alla comunicazione spesometro per gli acquisti oltre i 3.600 euro effettuati da privati consumatori e pagati con carta di credito. Dette operazioni devono essere comunicate direttamente dagli operatori finanziari. Un dubbio riguardava le singole transazioni sotto soglia, con eventuale pagamento frazionato (es. acconto di 2.000 euro e successivo saldo di 2.000 euro). L’Agenzia delle entrate ha chiarito che per le operazioni tracciate dalla carta di credito non devono essere segnalate ancorché collegate, in quanto l’operatore finanziario non è in grado di rilevare eventuali collegamenti.


Partecipa alla discussione sul forum.