Spese sanitarie nella precompilata: stesse regole, platea più ampia

Le regole sulle modalità di accesso ai dati sanitari che confluiscono nella dichiarazione precompilata, valgono anche per le strutture autorizzate per l’erogazione dei servizi sanitari e non accreditate. L’Agenzia, ottenuto l’ok del Garante, con il provvedimento del 29 luglio 2016. Nel provvedimento (n. 123325/2016) si evidenzia che, a partire dall’anno di imposta 2016, Sts mette a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, ai fini dell’elaborazione della precompilata, i dati comunicati dalle strutture sanitarie accreditate con il Ssn, dai medici iscritti all’ordine dei medici chirurghi e odontoiatri e dalle strutture non accreditate.


Partecipa alla discussione sul forum.