SPESE DI VITTO E ALLOGGIO

Continuamo con la disanima delle spese vitto e alloggio con la nuova deducibilità dell’Iva: le fatture con importo fino a €. 154,94 possono essere registrate cumulativamente mediante un prospetto riepilogativo. In sintesi i punti principali della novità: in vigore da ieri 1° settembre; deducibilità Iva su spese vitto e alloggio al 100%; deducibilità costo 75%; per i professionisti resta il limite del 2% dei compensi annotati; le spese accessorie sono anche detraibili; le agenzie viaggio non possono emettere fatture con separata indicazione dell’Iva; limite alla deducibilità dell’Iva se trattasi di spese di rappresentaza.


Partecipa alla discussione sul forum.