SPESE DI RAPPRESENTANZA: pubblicato il decreto rivede la deducibilità in bilancio


Sono definitive, con la pubblicazione del decreto 19/11/2008, le regole per la deducibilità delle spese di rappresentanza nel bilancio 2008. In merito vengono individuate due tipologie di spese: di rappresentanza deducibili entro un determinato tetto annuo, e spese inerenti, escluse dal limite di ammontare. Le spese di rappresentanza devono sempre avere finalità promozionali o di pubbliche relazioni. All’uopo sono individuate cinque fattispecie: viaggi turistici associati ed attività di promozione dei beni aziendali; ricevimenti, inaugurazioni, mostre, eventi o similari; ed anche le spese per beni e servizi distribuite gratuitamente e i contributi per organizzare i convegni. Il tetto di deducibilità si raffronta con il fatturato aziendale, entro il quale è ammessa la deduzione del 100%.


Partecipa alla discussione sul forum.