Spese di rappresentanza: dal 2016 aumenta l’importo deducibile

Dal 2016 le spese di rappresentanza avranno un importo deducibile più elevato. Si potrà dedurre un importo massimo pari all’1,5% dei ricavi e proventi della gestione caratteristica delle imprese (voce A.1 e A.5 del conto economico), fino a 10 milioni di euro di ricavi, allo 0,6% (prima 0,5%) per la parte eccedente 10 milioni e fino a 50 milioni di euro, e allo 0,4% (prima 0,1%) per la parte eccedente 50 milioni di euro. Gli importi degli scaglioni, invece, non varieranno, come pure il limite dei 50 euro del valore unitario degli omaggi di modico valore (beni, non servizi), i quali continueranno a essere sempre deducibili, indipendentemente dal superamento o meno delle percentuali da parte delle altre spese di rappresentanza di valore più elevato.


Partecipa alla discussione sul forum.