Si avvia alla conclusione la fase sperimentale del Redditometro

Il direttore dell’Agenzia delle entrate Befera ha comunicato che il nuovo redditometro da marzo potrebbe uscire dalla fase sperimentale. L’utilizzo dello strumento avrà due fasi distinte: durante la prima fase servirà a selezionare le posizioni a rischio, nella seconda fase servirà come strumento di accertamento. Come già sappiamo, verrà messo a disposizione del contribuente un software utile a verificare la propria posizione e il livello di reddito atteso. Sulla base del risultato il contribuente potrà regolarsi per “sistemare” la sua posizione in dichiarazione dei redditi.


Partecipa alla discussione sul forum.