SEMPLIFICAZIONI: per “l’impresa in un giorno” si passa dalla DIA alla SCIA

Il maxiemendamento alla manovra correttiva porta al traguardo il progetto “impresa in un giorno”. Le regole si modificano e si passa dalla DIA (dichiarazione di inizio attività) alla SCIA (segnalazione certificata di inizio attività). Con una semplice segnalazione si potrà iniziare ad operare, superando la fase di controllo preventivo di valutazione, che necessitava del decorso di un tempo minimo (30 gg.) messo a disposizione per istruire la pratica, passando, invece, a una verifica ex post dei documenti allegati a quest’ultima. Con questa variante, anche dove la legge stessa richieda pareri dati da organi competenti, è prevista la sostituzione di questi atti con autocertificazioni, attestazioni, asseverazioni o certificazioni. La SCIA andrà presentata all’amministrazione o all’ente locale competente, in attesa dell’operatività dello sportello unico informatizzato del sito impresainungiorno.gov.it.


Partecipa alla discussione sul forum.