Semplificazioni per la contabilità delle accise

Il decreto semplificazioni ha portato novità anche in termini di contabilità delle accise. L’art. 2 – comma 9 – del decreto prevede che i registri la cui tenuta è obbligatoria, ai sensi del Dl 504/1995, possono essere sostituiti dalla presentazione  telematica dei dati di contabilità con cadenza giornaliera. Interessati all’operazione sono: i depositari autorizzati, gli operatori professionali, i rappresentanti fiscali ed esercenti depositi commerciali, riguardo l’attività svolta nei settori dei prodotti energetici, dell’alcool,  delle bevande alcoliche, degli oli lubrificanti e bitumi di petrolio; gli esercenti di depositi per uso privato, agricolo ed industriale di capacità superiore a 25 mc; gli esercenti impianti di distribuzione stradale di carburanti, gli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per usi privati, agricoli ed industriali collegati a serbatoi la cui capacità globale supera i 10 m.c., gli operatori che trattano esclusivamente prodotti energetici in regime di vigilanza fiscale,  gli operatori che trattano esclusivamente prodotti alcolici sottoposti a vigilanza fiscale. L’Agenzia delle dogane, con appositi provvedimenti da emanarsi entro 180 giorni dalla entrata in vigore del Dl in oggetto, individuerà i tempi e le modalità di attuazione della norma.


Partecipa alla discussione sul forum.