SCUDO FISCALE: proroga dei termini

Termini più lunghi per lo scudo fiscale alle operazioni più difficili. In una circolare del 30 novembre le Entrate chiariscono quando è possibile ritardare la conclusione delle operazioni di rimpatrio o regolarizzazione dei capitali, ferma restando la scadenza del 15 dicembre per la dichiarazione riservata e per il pagamento dell’imposta straordinaria. E’ concessa proroga fino al 31 dicembre 2010 quando sussistono cause oggettive non dipendenti dalla volontà del contribuente, come per esempio: ritardi nell’esecuzione dei bonifici transfrontalieri da parte degli intermediari non residenti, la necessità di completare operazioni di liquidazione delle attività o la necessità di acquisire la redazione di eventuali perizie di stima al fine di attestare il valore di beni come gioielli o oggetti d’arte.


Partecipa alla discussione sul forum.