SCUDO FISCALE: passa il decreto di modifica


Il Senato accorda le modifiche al pacchetto di misure anti-crisi, tra cui lo scudo fiscale. Il testo ora passa all’esame della Camera, che deve convertire in legge il provvedimento entro il 3 ottobre, pena la decadenza delle misure. In tal modo, come accennato nei giorni scorsi, lo scudo fiscale è esteso ai reati tributari e alle violazioni contabili, come il falso in bilancio. Per aderire e per portare in bilancio gli introiti, ci sarà tempo solo fino al 15 dicembre. Lo scudo fiscale non darà nessuna copertura per i procedimenti penali in corso al 5 agosto 2009, mentre darà copertura per i procedimenti amministrativi, civili e di natura tributaria successivi alla data di entrata in vigore della legge anticrisi, ovvero dal 5 agosto 2009. Stabilita anche la cancellazione dell’obbligo di segnalazione da parte dei professionisti ai fini delle norme antiriciclaggio. Viene, poi estesa la copertura garantita dallo scudo fiscale per le società collegate o controllate estere.


Partecipa alla discussione sul forum.