Sanatoria extracomunitari: necessaria la PAT


E’ necessario aprire apposita PAT INAIL per la regolarizzazione dei lavoratori extracomunitari. Il datore di lavoro interessato deve chiedere l’apertura di una posizione assicurativa territoriale per ciascun lavoratore che intenda sanare. Il datore già titolare di codice ditta deve presentare una denuncia di variazione; chi non è in possesso del codice ditta deve presentare una denuncia di esercizio (circolare INAIL n. 48 del 2 ottobre 2012). Nelle denunce devono essere indicati: la data di inizio attività, la data di assunzione del lavoratore, che deve coincidere con quella comunicata sia all’INPS sia, nel caso di datore di lavoro del settore edile, alla Cassa edile. Sul modello telematico “EM-SUB”, quindi, è necessario indicare anche il codice ditta INAIL; se già presentato senza detto codice bisogna integrare il dato comunicandolo in tempi brevi allo Sportello Unico per l’Immigrazione.


Partecipa alla discussione sul forum.