Robin hood tax: viola l’autonomia della Regione Siciliana

La Robin hood tax viola l’autonomia finanziaria della Regione Siciliana: la Corte Costituzionale (con la sentenza n. 131 del 7 luglio 2015) ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della disposizione del decreto del Fare (D.L. n. 69/2013) secondo cui le maggiori entrate relative alla Robin Hood Tax derivanti dall’esclusione del rimborso, mediante norma di interpretazione autentica, dell’IVA assolta sulla cessione di beni o sulle prestazioni di servizi effettuate da terzi nei confronti di agenzie di viaggio stabilite fuori dell’Unione europea, venissero destinate, per quota parte, allo Stato a copertura degli oneri derivanti da varie iniziative comprese nel medesimo provvedimento e dirette al rilancio dell’economia.


Partecipa alla discussione sul forum.