Rivalutazione di terreni, partecipazioni e beni d’impresa prorogata


La legge di Bilancio 2017 proroga i termini per la rivalutazione di quote e terreni da parte delle persone fisiche,

confermando l’imposta sostitutiva dell’8%. Le nuove disposizioni prorogano dal 1° gennaio 2016 al 1° gennaio 2017 la

data alla quale devono essere posseduti i beni interessati dalla rivalutazione e fissano al 30 giugno 2017 la decorrenza del

termine di versamento dell’unica o della prima rata dell’imposta, in caso di pagamento in tre rate annuali di pari importo.

Inoltre, a favore delle società di capitali e degli enti residenti sottoposti a IRES, è prevista la possibilità di effettuare la

rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni risultanti dal bilancio dell’esercizio in corso al 31 dicembre 2015,

versando un’imposta sostitutiva con aliquota del 16% per i beni ammortizzabili e del 12% per i beni non ammortizzabili;

per l’affrancamento del saldo attivo della rivalutazione è fissata un’imposta sostitutiva del 10%.


Partecipa alla discussione sul forum.