Ristrutturazioni: il bonifico decide


Chi non riesce a pagare entro il 30 giugno 2013 tutte le spese programmate sui lavori edilizi di risparmio energetico, può iniziare subito con i bonifici per le ristrutturazioni. Non è possibile passare per lo stesso intervento da un bonus all’altro, perché le differenti agevolazioni non sono cumulabili. Pertanto, gli interessati hanno tempo fino al 30 giugno 2013 per scegliere tra la detrazione del 55% per il risparmio energetico, che scade proprio in questa data, e quella del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, che è a regime. Si ricorda, però, che per i pagamenti effettuati dal 1° luglio 2013 la detrazione per ristrutturazioni tornerà al 36% con contemporanea riduzione del limite di 96.000 euro per singola unità immobiliare a 48.000 euro. Se entro la stessa data non si riesce a pagare tutte le spese di un intervento per il risparmio energetico qualificato, detraibili al 55%, non si potrà usufruire del bonus fiscale del 36% per i bonifici che verranno effettuati da luglio 2013 in poi.


Partecipa alla discussione sul forum.