RISOLUZIONI: l’Agenzia delle Entrate sull’acquisto di un immobile da parte di uno studio associato

di Redazione

Pubblicato il 1 marzo 2008



Nella risoluzione n. 48 del 15 febbraio 2008 l’Agenzia fornisce precisazioni in merito all’acquisto da parte di uno studio professionale di un immobile strumentale di categoria A/10. Uno studio associato privo di personalità giuridica, dove gli effetti dell’acquisto si producono nei confronti dei singoli associati, ha il diritto di detrarre l’Iva a condizione che la destinazione strumentale risulti dall’atto di acquisto o da documentazione equipollente; l’ammortamento è possibile solo se l’immobile è iscritto nei pubblici registri immobiliari a nome degli associati e venga utilizzato come bene strumentale; la successiva cessione genera plusvalenza tassabile rientrante nel reddito di lavoro autonomo e, nel caso in cui la cessione avvenga dopo 10 anni dall’acquisto, non è più applicabile la disposizione relativa alla rettifica della detrazione Iva; in caso di scioglimento dello studio associato, l’immobile deve essere auto fatturato con l’addebito dell’Iva ai singoli associati.