RISCOSSIONE: novità in ordine alla tempistica di esecutività degli avvisi di accertamento


Un emendamento al DL 78/2010 tende ad allungare i termini per la riscossione: dal 1° luglio 2011 gli avvisi di accertamento potranno essere esecutivi decorsi 60 giorni dalla notifica; inoltre, il periodo di efficacia della sospensione passa da 150 a 300 giorni. In base all’art. 29 del DL citato, a partire dal 1° luglio 2011 gli atti di accertamento per imposte dirette ed Iva concentreranno in essi anche la fase della riscossione coattiva e costituiranno titolo esecutivo per la procedura di recupero forzoso; dal 30° giorno successivo il termine ultimo del pagamento, l’agente della riscossione passerà agli atti esecutivi saltando la fase della formazione del ruolo e notifica della cartella. Innovazioni per la riscossione dei crediti Inps: si unifica la procedura relativa ai crediti accertati, la notifica di un avviso di addebito avrà la funzione di un titolo esecutivo.


Partecipa alla discussione sul forum.