Riforma Fornero: associati “familiari” salvi


Una delle novità introdotte dalla Riforma del mercato del lavoro ha inciso sulla disciplina dell’associazione in partecipazione. Con il fine di contrastare l’utilizzo improprio di alcuni elementi di flessibilità presenti nelle varie tipologie contrattuali, la riforma Fornero ha voluto limitare a tre gli associati occupati nella stessa attività, indipendentemente dal numero degli associanti. Se si stipula un quarto contratto, tutti i rapporti, quarto compreso, vengono trasformati in contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato. La nuova disciplina si applica ai contratti stipulati dopo il 18 luglio. Tuttavia si registra un’unica eccezione: la circostanza che gli associati siano familiari entro il terzo grado o di affinità entro il secondo.


Partecipa alla discussione sul forum.