Riforma fiscale: Iva su crediti non riscossi

di Redazione

Pubblicato il 5 dicembre 2014

Coordinata la disciplina Iva con quella delle imposte dirette riguardo i crediti non riscossi. A seguito della stipula di un accordo di ristrutturazione dei debiti, oltre a poter dedurre le perdite su crediti in sede di determinazione del reddito d’impresa, il fornitore che ha emesso fattura per operazioni poi non pagate (in tutto o in parte) dal debitore potrà recuperare l’Iva versata al momento di effettuazione della fornitura.