Riforma del lavoro: colpiti affitti ed auto

La riforma del lavoro verrà finanziata da una serie di misure fiscali. La prima riguarda la casa: con esclusione dei proprietari di immobili che hanno optato per la cedolare secca, viene ridotto dal 10 al 5% lo sconto forfettario oggi previsto per quanti dichiarano con l’Irpef i redditi che derivano dalla locazione di immobili.
Altre modifiche riguardano le auto aziendali: vi è una riduzione fiscale dal 90 al 70% per i mezzi in uso promiscuo concessi ai dipendenti, mentre per professionisti, artigiani e commercianti lo sconto fiscale per i mezzi utilizzati per l’esercizio di impresa scende dal 40 al 27,5%.


Partecipa alla discussione sul forum.