Riduzione del diritto annuale camerale


Il MISE, con decreto 8 gennaio 2015, ha rimodulato le misure del diritto annuale dovuto ad ogni singola camera di commercio a decorrere dal 2015. In particolare, vengono confermate le misure dei diritti previste dal decreto interministeriale 21 aprile 2011 articoli da 2 a 6 a cui si applica una riduzione dall’importo da versare pari al: 35% a decorrere dall’anno 2015; 40% a decorrere dall’anno 2016; 50% a decorrere dall’anno 2017. Per effetto di quanto esposto le cifre fisse diventano: 57,20 euro per imprese individuali iscritte o annotate nella sezione speciale del R.I.; 130,00 euro per imprese individuali iscritte o annotate nella sezione ordinaria del Registro; 19,50 euro per i soggetti REA che in via transitoria pagano in misura fissa. Ciascuna unità locale paga in aggiunta il 20%.


Partecipa alla discussione sul forum.