Richiesto il rinvio per lo spesometro in scadenza il 30 aprile

Le associazioni di categoria premono affinché venga prorogata la scadenza dello spesometro fissata al 30 aprile. L’adempimento continua a generare numerose problematiche, e nonostante siano passati quasi due anni dalla sua introduzione e siano pervenuti numerosi documenti illustrativi e chiarificatori, le criticità legate alla sua realizzazione non mancano. La prima è la concomitanza della scadenza con l’approvazione  dei bilanci di esercizio, che rappresentano comunque una priorità per gli studi professionali. Stante ai fatti, e vista la proroga concessa alla comunicazione dei dati degli acquisti via pos, si richiede che anche lo spesometro venga spostato al 15 ottobre.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it