Reverse charge: periodo transitorio in tema di sanzioni

di Redazione

Pubblicato il 30 marzo 2015



Riguardo il reverse charge, variato dalla legge di stabilità 2015 con l'estensione delle operazioni soggette alla disciplina, l'Agenzia delle Entrate fornisce i chiarimenti con la circolare 14/E del 27 marzo 2015. In particolare si sofferma sul regime sanzionatorio: in considerazione della circostanza che la disciplina artt. 17, sesto comma, lettere a-ter), d-bis), d-ter) e d-quater), e 74, settimo comma, del DPR n. 633 del 1972, produce effetti già in relazione alle fatture emesse a partire dal 1° gennaio 2015, vista l'assenza di chiarimenti fino alla data di emissione della circolare in argomento, sono fatti salvi e quindi non soggetti a sanzioni, eventuali comportamenti difformi adottati dai contribuenti, anteriormente all’emanazione della circolare (27 marzo 2015).