Resta valida la scelta sulla cedolare secca


Nei giorni scorsi si era diffusa la voce che per non perdere i vantaggi della cedolare secca bisognava ripetere l’opzione con il modello 69 (il fatto riguardava i contratti d’affitto registrati prima del 7 aprile 2011). Sulla questione è intervenuta l’Agenzia delle Entrate con una nota firmata dal direttore centrale dei servizi ai contribuenti, Paolo Savini. La nota è un richiamo agli uffici territoriali ad attenersi a quanto stabilito dalla stessa Agenzia lo scorso 4 luglio. Non bisogna presentare alcun modello 69, l’opzione comunicata in Unico o nel modello 730 basta e resta valida.


Partecipa alla discussione sul forum.