Remissione in bonis: ultime battute


Entro oggi è possibile usufruire della “remissione in bonis” per sanare mere dimenticanze nelle comunicazioni. È, in sostanza, una particolare forma di ravvedimento operoso pensata per evitare che piccole dimenticanze, relative ad adempimenti formali non eseguiti nei tempi giusti. Attraverso questo istituto, introdotto dall’articolo 2, comma 1, del Dl n. 16/2012, la fruizione di alcuni benefici fiscali o l’accesso a determinati regimi opzionali, condizionati da preventive comunicazioni, è ancora possibile, ma nel termine di presentazione della prima dichiarazione utile, cioè oggi 30 settembre.


Partecipa alla discussione sul forum.