Regime speciale per i lavoratori impatriati

di Angelo Facchini

Pubblicato il 3 dicembre 2018

Il regime speciale Irpef previsto per i lavoratori impatriati  spetta anche a quelli inviati all’estero con contratto di distacco, sempre che si dimostri che il rientro non è collegato alla posizione lavorativa occupata prima del periodo di permanenza all’estero. Così ha chiarito l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad una istanza di interpello presentata da un contribuente rientrato in Italia dopo un periodo di lavoro all’estero.