Regime forfettario: disapplicazione

Il 4 aprile 2016 è stata pubblicata dall’Agenzia delle entrate la circolare n.10/E recante instruzioni circa le modalità di applicazione del nuovo regime forfetario. I contribuenti che devono applicare tale regime hanno la possibilità di disapplicarlo. La disapplicazione può avvenire per opzione, per legge o per accertamento. Per opzione avviene tramite comportamento concludente, ma occorre comunque comunicarlo barrando l’apposito campo della dichiarazione annuale IVA da presentare successivamente alla scelta; i soggetti che effettuano operazioni esenti devono comunicare l’opzione presentando il quadro VO insieme alla dichiarazione dei redditi. Coloro che nel 2015 hanno optato per il regime ordinario possono dall’1 gennaio 2016 revocare la scelta effettuata e accedere al regime forfettario effettuando le opportune rettifiche dei documenti emessi nel corso del 2016. Per legge il regime forfettario cessa di avere efficacia a partire dall’anno successivo a quello in cui viene meno anche solo uno dei requisiti di accesso oppure se si verifica una delle cause di esclusione. Infine, l’accertamento divenuto definitivo che dimostra l’assenza di una delle condizioni previste dai commi 54 e 57, art.1, legge di Stabilità , determina l’uscita dal regime forfettario dal periodo successivo a quello accertato.


Partecipa alla discussione sul forum.