Redditometro: il peso degli investimenti


Resta confermato che nel nuovo redditometro il peso  degli investimenti effettuati nell’anno, decurtato dai disinvestimenti eseguiti nel medesimo periodo d’imposta e di quelli netti dei quattro anni precedenti, servirà all’Amministrazione per la determinazione del reddito sintetico. E’ smentita l’eventuale variazione con la reintroduzione della ripartizione in cinque anni come previsto nel vecchio redditometro. Il chiarimento è stato dato nel corso di telefisco dall’Agenzia delle Entrate.


Partecipa alla discussione sul forum.

Redditometro: il peso degli investimenti


Cambio di rotta per gli investimenti. A breve dovrebbe arrivare una direttiva dell’Amministrazione in merito. In particolare gli incrementi patrimoniali riconducibili alla voce investimenti sono destinati a pesare meno: non saranno imputati al singolo anno di imposta, ma in più anni, probabilmente in quattro come era previsto nella versione precedente del redditometro. Inoltre dovrebbe essere possibile attribuire la spesa effettuata nell’anno anche al risparmio degli anni precedenti, che sembra essere nella versione attuale del decreto utilizzabile solo dal fisco per aggravare la posizione del contribuente.


Partecipa alla discussione sul forum.