Redditometro: il contraddittorio è obbligatorio

In tema di presunzioni utilizzate dall’Amministrazione finanziaria quale strumento, da un lato, per la determinazione artificiale del reddito del contribuente e, dall’altro, per ottenere un’inversione dell’onere della prova è recentemente intervenuta la CTP di Torino con la sentenza nr. 4/2013, depositata l’8 gennaio scorso, la quale è stato affermato che “deve considerarsi nullo l’accertamento da redditometro in mancanza di instaurazione del contraddittorio tra amministrazione finanziaria e contribuente”.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it