Reddito d’impresa: è deducibile la “paga” della Srl

di Redazione

Pubblicato il 18 novembre 2011

L’Aidc (Associazione Italiana Dottori Commercialisti) ha emanato una norma di comportamento, la n. 182, in cui si spiega che sono deducibili per competenza e sono rilevanti ai fini IRAP i compensi corrisposti ad una società commerciale nominata amministratore. Sui compensi è applicabile l’IVA detraibile in base alle regole ordinarie della società amministrata. La norma si rifà ai comportamenti di diversi Registri Impresa che accettano e iscrivono gli atti contenenti la nomina di società ad amministratori, collegata all’iscrizione della persona fisica ricoprente la carica in nome e per conto della società. Secondo la Commissione il compenso è inquadrato come componente del reddito d’impresa che, riferito alla società percipiente, concorre alla formazione del reddito in base al principio della competenza.