Reddito di cittadinanza: lavoro e Patti per l’inclusione sociale

Reddito di cittadinanza: lavoro e Patti per l’inclusione sociale

La fase 2 del RdC prevede la ricerca del lavoro e l’adesione ai Patti per l’inclusione sociale. E’ disponibile dal 1° agosto uno spazio web dedicato alle comunicazioni e informazioni in merito. Con il Patto per l’inclusione sociale, la famiglia e il comune si impegnano a collaborare. Chi riceve il beneficio economico viene contattato dal comune entro 30 giorni. Il rispetto del patto è una condizione necessaria per continuare a ricevere l’assegno, che può arrivare fino a un importo massimo di 780 euro per i single che viene sospeso o decade quando il cittadino non tiene fede alla parola data o non si presenta alle convocazioni.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it