REDDITEST: la coerenza cambia spostando le spese

Il calcolo del REDDITEST è ad esito variabile: a parità di reddito la coerenza viene raggiunta o meno spostando lo stesso importo di spese sostenute da una voce all’altra. E’ l’effetto del “peso” degli indicatori, alcuni più rilevanti rispetto ad altri. In linea generale l’incongruenza scatta solo per le posizioni con maggior scostamento fra tenore di vita e redditi complessivi dichiarati, a volte anche con i redditi bassi che scontano una minor capacità di spesa confrontati a costi di vita basilari difficilmente comprimibili. Attualmente il software non restituisce un risultato numerico preciso, ma solo il responso sintetico. Il risultato è solo un indice su cui il contribuente può meditare per individuare il rischio futuro di eventuali accertamenti.


Partecipa alla discussione sul forum.