Quando le sanzioni tributarie non sono applicabili


Secondo l’art. 10, comma 3, della legge 212/2000 (Statuto del contribuente), le sanzioni tributarie (non penali) non sono applicabili quando la violazione della norma dipende da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione della disposizione stessa o quando si traduce in una mera violazione formale senza alcun debito d’imposta. La previsione è stata impostata dal legislatore per evitare di punire ingiustamente il contribuente che ha commesso violazioni a causa di una esposizione della norma difficilmente interpretabile. La regola si ispira al principio della buona fede oggettiva del cittadino nei confronti dello Stato.


Partecipa alla discussione sul forum.

Quando le sanzioni tributarie non sono applicabili


Secondo l’art. 10, comma 3, della legge 212/2000 (Statuto del contribuente), le sanzioni tributarie (non penali) non sono applicabili quando la violazione della norma dipende da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione della disposizione stessa o quando si traduce in una mera violazione formale senza alcun debito d’imposta. La previsione è stata impostata dal legislatore per evitare di punire ingiustamente il contribuente che ha commesso violazioni a causa di una esposizione della norma difficilmente interpretabile. La regola si ispira al principio della buona fede oggettiva del cittadino nei confronti dello Stato.


Partecipa alla discussione sul forum.