Pvc: chiusura via Pec


Con il provvedimento del 15 luglio 2016, l’Agenzia delle entrate aggiunge un altro tassello a favore della nuova forma di comunicazione tra contribuente e Fisco e dell’adempimento spontaneo degli obblighi tributari. Parliamo dei processi verbali di constatazione contenenti rilievi fiscali. Gli interessati saranno messi al corrente delle informazioni in possesso dell’Amministrazione finanziaria relative alle violazioni riscontrate, e potranno regolarizzare la propria posizione versando una sanzione minima oppure segnalando elementi non conosciuti al Fisco. Al fine, si vedranno recapitate delle comunicazioni contenenti il loro codice fiscale e la loro denominazione (o nome e cognome), e l’anno d’imposta dei rilievi emersi dal Pvc. Le lettere arriveranno alla loro Pec. Per i soggetti senza obbligo di comunicazione dell’indirizzo Pec all’Indice nazionale degli indirizzi di Posta elettronica certificata (Ini-Pec) presso il Mise, l’invio avverrà tramite posta ordinaria. La comunicazione è consultabile anche all’interno del “cassetto fiscale” dell’interessato, accessibile dal portale dell’Agenzia delle Entrate.


Partecipa alla discussione sul forum.