Pronto il vademecum per i benefici delle ZFU

E’ pronto il vademecum per usufruire dei benefici previsti per le ZFU. Piccole e micro imprese, studi professionali e professionisti che svolgono la loro attività in forma di impresa e risultano iscritti al Registro delle imprese, che hanno la loro sede nelle Zone franche urbane delle regioni che rientrano nell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Sicilia e Puglia) e nei comuni della provincia Carbonia-Iglesias sono i destinatari delle agevolazioni previste dal decreto 10 aprile 2013 del ministero dello Sviluppo economico (Mise), di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze, ai quali si aggiungono quelli situati nella ZFU del comune di Lampedusa e Linosa, istituita con la “Stabilità 2014” (legge 147/2013). Per tutti, il provvedimento del 6 maggio 2014 stabilisce le modalità e i limiti di fruizione dei benefici. Le agevolazioni (esenzione dalle imposte sui redditi, dall’Irap, dall’Imu ed esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente) vanno fruite mediante riduzione dei versamenti da effettuarsi in compensazione tramite modello F24. Il tetto massimo dello “sconto” è pari a 200mila euro; scende a 100mila per le imprese del settore trasporto su strada.


Partecipa alla discussione sul forum.