Professionisti: questioniario antiriciclaggio dagli Ordini

di Angelo Facchini

Pubblicato il 16 marzo 2016

Il Consiglio Nazionale ha inviato agli Ordini il questionario antiriciclaggio da girare agli iscritti per acquisire le necessarie informazioni per una sistematica rilevazione dei rischi riscontrabili nell’ambito dell’attività professionale. Nello schema riguardante "l'analisi del rischio" i commercialisti dovranno indicare per ciascuna delle attività individuate (amministrazione e liquidazione di aziende, patrimoni e singoli beni, assistenza tributaria redazione e trasmissione dichiarazioni derivanti da obblighi fiscali, consulenza aziendale…) il relativo grado di rischio, specificando, in caso di grado elevato, quali sono le principali criticità connesse alla prestazione.