PROFESSIONI: il rincaro del contributo integrativo


Passa al Senato il disegno di legge Lo Presti che porta novità per le Casse previdenziali dei professionisti facendo diventare più concreta la possibilità di elevare il contributo integrativo addebitato in parcella fino al 5 per cento. Attualmente questo contributo è fermo al 2% per le casse di previdenza nate nel 1996 con il decreto legislativo 103 (agrotecnici, biologi, infermieri, periti agrari, periti industriali, agronomi e forestali, attuari, geologi, chimici e psicologi). La novità interessa anche dottori commercialisti e ragionieri, che attualmente applicano un integrativo pari al 4%; per i ragionieri diventa definitivo, per i dottori commercialisti resta ancora in via provvisoria (il ritorno al 2% è previsto per il 1° gennaio 2012). Il passaggio al sistema contributivo dal retributivo serve a garantire maggiore stabilità al sistema; così facendo la pensione viene parametrata ai contributi versati e non alla media degli ultimi redditi percepiti come prevede, invece, il sistema retributivo.


Partecipa alla discussione sul forum.

PROFESSIONI: il rincaro del contributo integrativo


Passa al Senato il disegno di legge Lo Presti che porta novità per le Casse previdenziali dei professionisti facendo diventare più concreta la possibilità di elevare il contributo integrativo addebitato in parcella fino al 5 per cento. Attualmente questo contributo è fermo al 2% per le casse di previdenza nate nel 1996 con il decreto legislativo 103 (agrotecnici, biologi, infermieri, periti agrari, periti industriali, agronomi e forestali, attuari, geologi, chimici e psicologi). La novità interessa anche dottori commercialisti e ragionieri, che attualmente applicano un integrativo pari al 4%; per i ragionieri diventa definitivo, per i dottori commercialisti resta ancora in via provvisoria (il ritorno al 2% è previsto per il 1° gennaio 2012). Il passaggio al sistema contributivo dal retributivo serve a garantire maggiore stabilità al sistema; così facendo la pensione viene parametrata ai contributi versati e non alla media degli ultimi redditi percepiti come prevede, invece, il sistema retributivo.


Partecipa alla discussione sul forum.