Prodotti per il giardinaggio: le aliquote Iva

Ecco un quadro di sintesi delle principali aliquote Iva applicabili alla commercializzazione di prodotti florovivaistici e specifici destinati all’attività di giardinaggio. Piante aromatiche in vaso: si applica l’aliquota Iva del 5% esclusivamente per le piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia (n. 1-bis Tabella A, parte II-bis, Dpr 633/72). Escluse dalla fruizione dell’aliquota ridotta del 5% le cessioni in vaso di menta, alloro, maggiorana, origano e prezzemolo, per le quali si applica l’aliquota ordinaria, attualmente pari al 22%. Semi, spore e frutti da sementa: è applicabile l’aliquota del 10%. Bulbi, tuberi, radici tuberose, zampe e rizomi, allo stato di riposo vegetativo, in vegetazione o fioriti, comprese le talee e le marze: aliquota del 10%. Fiori e boccioli di fiori recisi, per mazzi o per ornamenti: aliquota del 10%. Fogliami, foglie, rami e altre parti di piante, erbe, muschi e licheni, per mazzi o per ornamenti, freschi: aliquota del 10%. Concimazione: aliquota ridotta del 4%. I prodotti fitosanitari scontano, invece, l’aliquota del 10%. Organismi utili per la lotta biologica: aliquota ridotta del 4%. Materiale vario da giardinaggio: aliquota ordinaria del 22%.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it