Processo tributario: il comportamento degli Uffici in caso di atto sbagliato

Gli Uffici devono rimediare e non obbligare i contribuenti al ricorso se si è in presenza di un atto palesemente sbagliato. In tema di autotutela l’atto sbagliato è annullabile senza limiti di tempo, anche in pendenza di giudizio o nei casi in cui le pretese di recupero sono ormai definitive e non più impugnabili.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it