Prima casa: l’acquisto in leasing raddoppia l’agevolazione sulla quota interessi


Con un emendamento al Ddl Stabilità la commissione Bilancio della Camera interviene con una misura volta a rendere appetibile lo strumento del leasing immobiliare. Il beneficio avrà validità dal 2016 a tutto il 2020. Viene modificato l’art. 15 del Tuir, introducendo una detrazione, in favore di giovani di età inferiore a 35 anni e con un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro, pari al 19% delle spese sostenute per i canoni derivanti da contratti di locazione finanziaria su unità immobiliare adibiti ad abitazione principale, per un importo massimo di 8.000 euro annui. La modifica proposta, prevedendo una detrazione del 19% per le spese relative all’intero canone di leasing (sia quota capitale che quota interessi), con un limite massimo pari a 8.000 euro annui, consentirebbe ai soggetti che acquistano l’abitazione in leasing uno sgravio fiscale superiore rispetto al mutuo ipotecario, in cui soltanto la quota interessi delle rate può essere portata in detrazione al 19%, con un limite di 4.000 euro per anno.


Partecipa alla discussione sul forum.