Previdenza: i contributi di solidarietà sui trattamenti pensionistici

L’INPS, con messaggio n. 9294 del 28 aprile 2014, ha fornito indicazioni in merito ai contributi di solidarietà previsti, a decorrere dal 1° gennaio 2014 e fino al 31 dicembre 2016, sui trattamenti pensionistici corrisposti esclusivamente da enti gestori di forme di previdenza obbligatorie e sui vitalizi previsti per coloro che hanno ricoperto funzioni pubbliche elettive erogati dagli organi costituzionali, dalle Regioni e dalle province autonome di Trento e Bolzano. Il contributo si applica ai trattamenti lordi complessivamente superiori a quattordici volte il trattamento minimo, per la parte eccedente i limiti previsti, opera a favore delle gestioni previdenziali obbligatorie e le somme trattenute vengono acquisite dalle competenti gestioni previdenziali. Il contributo è deducibile dal reddito in base al principio di competenza e ha effetto anche ai fini del calcolo delle addizionali regionali e comunali all’Irpef.


Partecipa alla discussione sul forum.