PREMI DI PRODUTTIVITA’: l’applicabilità alle piccole e micro imprese


Secondo quanto spiegato ieri, per poter usufruire dello sconto per premi di produttività (detassazione fiscale del 10%) l’agenzia delle Entrate e il ministero del Lavoro hanno sancito l’obbligo della presenza sindacale per lo stipula del contratto collettivo aziendale o territoriale. Così leggendo sembrerebbero fuori dall’agevolazione i dipendenti delle piccole e micro imprese o piccoli studi professionali nelle cui realtà generalmente non è presente un sindacato. Per ovviare è ammesso il recepimento del contratti territoriali senza necessariamente avere un confronto sindacale diretto. Si opera in questo modo: il datore di lavoro e i lavoratori sottoscrivono un accordo che recepisce il contratto territoriale. Per le aziende non iscritte alle organizzazioni sindacali firmatarie, il recepimento può riguardare anche solo alcune clausole dell’accordo territoriale con espressa esclusione delle altre. E’ però necessario che le parti sociali provvedano tempestivamente a modificare gli accordi territoriali introducendo le clausole che disciplinano la detassazione. Massima libertà, pertanto, a patto che i contratti previsti dalla legge vengano adeguati in fretta per evitare che il blocco del beneficio si protragga per molto tempo.


Partecipa alla discussione sul forum.

PREMI DI PRODUTTIVITA’: l’applicabilità alle piccole e micro imprese


Secondo quanto spiegato ieri, per poter usufruire dello sconto per premi di produttività (detassazione fiscale del 10%) l’agenzia delle Entrate e il ministero del Lavoro hanno sancito l’obbligo della presenza sindacale per lo stipula del contratto collettivo aziendale o territoriale. Così leggendo sembrerebbero fuori dall’agevolazione i dipendenti delle piccole e micro imprese o piccoli studi professionali nelle cui realtà generalmente non è presente un sindacato. Per ovviare è ammesso il recepimento del contratti territoriali senza necessariamente avere un confronto sindacale diretto. Si opera in questo modo: il datore di lavoro e i lavoratori sottoscrivono un accordo che recepisce il contratto territoriale. Per le aziende non iscritte alle organizzazioni sindacali firmatarie, il recepimento può riguardare anche solo alcune clausole dell’accordo territoriale con espressa esclusione delle altre. E’ però necessario che le parti sociali provvedano tempestivamente a modificare gli accordi territoriali introducendo le clausole che disciplinano la detassazione. Massima libertà, pertanto, a patto che i contratti previsti dalla legge vengano adeguati in fretta per evitare che il blocco del beneficio si protragga per molto tempo.


Partecipa alla discussione sul forum.